Assistenza domiciliare in situazione di demenza

L’ADPD (assistenza domiciliare persone dementi) è un servizio attivato dall’APSS (azienda provinciale servizi sanitari) ed ha come obiettivo principale il controllo dei disturbi del comportamento

È un servizio socio-sanitario caratterizzato dall’alta integrazione fra il personale medico-infermieristico e le attività del nostro personale.

L’assistenza si concentra oltre che nelle attività tipiche dell’assistenza domiciliare, su interventi specificamente mirati a mantenere/recuperare le funzionalità personali, a compensare la progressiva perdita delle capacità motorie e cognitive, valorizzando e supportando il contesto famigliare.

L’intervento è teso a garantire alla famiglia, oltre che alla persona, un accompagnamento e un supporto professionale per gestire quelle particolari tipologie di malattia fortemente caratterizzate da demenza e progressiva perdita di autonomia nelle persone (Alzheimer, Parkinson etc).

La presenza degli assistenti domiciliari può essere quotidiana, anche con più accessi giornalieri, e per tutta la settimana (festivi compresi).

Le figure professionali coinvolte oltre all’OSS con idonea formazione specifica sulle demenze sono principalmente lo psicologo, e il fisioterapista.